BLOG

13 Gen 2020

Intelligenza Artificiale e Mobilità Sostenibile al CES 2020

Terminato Sabato il CES, Consumer Electronic Show, la fiera di Las Vegas dove la tecnologia componentistica e l’innovazione ci catapultano nel futuro con Idee e novità sensazionali.

La mobilità sostenibile e le Intelligenze Artificiali, applicate alle infrastrutture cittadine, quest’anno la fanno da padrone, migliorando e personalizzando l’esperienza del Consumer.

Sognate le città del Futuro? Akio Toyoda, presidente della casa automobilistica Toyota,  si sposta ben oltre un nuovo prototipo di Auto Elettrica. La complicità dell’architetto danese Bjarke Ingels, con il produttore Giapponese ha creato un vero e proprio laboratorio a cielo aperto alle pendici del monte Fuji. Woven City è una vera e propria metropoli del futuro.

Da una delle fabbriche della Toyota recentemente chiuse, l’idea di riadattarla, trasformandola in un centro urbano di 70 ettari. Un laboratorio a cielo aperto, mosso da tecnologia ad idrogeno, Intelligenza Artificiale con abitanti umani reali.

Woven City sarà una città dotata di sensori ad alto contenuto di robotica ma fatta di Legno.
Percorsi pedonali, automobilistici e sotterranei di collegamento tra le infrastrutture, tutti orientati verso una grande piazza centrale “Perché in un mondo nel quale social media e commercio elettronico stanno eliminando i luoghi di incontro, a Woven City si sperimenteranno forme per stimolare l’interazione umana” ha chiarito l’architetto danese.

Una vera innovazione che vedrà lo start del progetto con 2000 dipendenti Toyota e in cui l’azienda giapponese sperimenterà le innovazioni tecnologiche da lanciare sul mercato nei prossimi anni.

Le novità presentate a Las Vegas orientano sempre di più il mercato dell’Auto verso macchine che mirano ad essere sempre più sicure, comode e con emissioni il più basse possibili, perché sebbene l’Auto Elettrica non produca emissioni dal veicolo, l’elettricità che utilizza deve pur essere prodotta in qualche maniera.

Il CES si conferma un grande “Calderone” dove convivono e prosperano mille e mille segmenti dell’elettronica, ed in cui possono essere osservati trend, sconvolgimenti, forti progressi e anche ‘rallentamenti’.

Nessuno ha la sfera di cristallo per vedere il futuro ma è certo che una città come quella pensata da Toyoda e Ingels ci fa già sognare androidi e pecore elettriche alla Blade Runner.

pluralecom

1
Chatta con noi!
Powered by
!!!