BLOG

22 Mar 2018
blog

Blog, Piano Editoriale…e dintorni…

Qualche riflessione…qualche spunto intorno al Blog e al Piano Editoriale.

Come ottimizziamo il nostro lavoro di content management? Come rendere vincente il nostro progetto editoriale?
Abbiamo realizzato il nostro Blog. E ora? Scriviamo…si…ma cosa? ma come? ma quando?
Bisogna studiare i topic trasversali che dovranno esser inseriti in calendario per riuscire ad intercettare specifici bisogni, richieste, desideri…conciliare la “calda scrittura creativa” con “la fredda ottimizzazione SEO” e puntare molto sui contenuti vincenti che suscitino interesse ed engagement.

Per organizzare questo flusso di pensieri, parole e operatività bisogna pianificare e bisogna farlo bene.
Bisogna studiare e realizzare un Piano Editoriale ad hoc per tematica (core business aziendale, valori, argomenti), per obiettivi, per target, per tipologia di linguaggio, per canali di diffusione.

Un piano editoriale ben redatto prende spunto dallo schema del lavoro giornalistico, il piano editoriale aiuta a fare ordine e concentrare, in un unico ambiente, tutto quanto serve al corretto svolgimento dei lavori.

La strutturazione del documento è la fase più importante ed è cruciale individuare gli elementi essenziali per portare avanti il progetto.

1. QUANDO? Schedulare e programmare le date precise.
Il timing di pubblicazione è senza dubbio una delle parti più importanti perché fornisce una precisa distribuzione del lavoro e della messa online degli articoli.

2. COSA? Decidere e organizzare gli argomenti.
Dividere le tematiche da trattare e dare a ognuna una scadenza specifica con le azioni ad essa correlate.

3. COME? Scegliere i canali e le diverse azioni da esercitare in base ai diversi contenuti.
Il linguaggio da usare, i canali di diffusione, correlati ai diversi argomenti sono essenziali per creare un piano editoriale performante e per cercare di mixare, secondo un giusto equilibrio, i diversi tipi di post (informativo, commerciale, intervista…ecc…).

4. A CHI? Target e modelli di conversione.
Strutturare i contenuti partendo dal pubblico potenziale di destinazione.

5. PER COSA? Porsi obiettivi e disegnare una strategia sinergica.
Un progetto di content management efficace e ben strutturato deve porsi obiettivi da conseguire e da condividere con tutte le altre attività digitali in atto.

pluralecom