BLOG

14 Nov 2017
social media strategies

#SMstrategies 8 e 9 novembre – Rimini

“Negli ultimi anni abbiamo visto evolvere queste piattaforme: con loro è cambiato non solo il modo di approcciarsi alla comunicazione, ma anche il comportamento stesso delle persone e delle organizzazioni. Questo evento nasce con l’obiettivo di sottolineare quanto la professione del Social Media Manager abbia un valore educativo e sia importante per la costruzione della società.”
Con queste parole di Cosmano Lombardo apriamo questo nostro post dedicato ai due giorni formativi trascorsi a Rimini la scorsa settimana.

Giornate importanti, intense, divertenti, in cui abbiamo avuto l’opportunità di fare formazione e al contempo incontrare professionisti con cui confrontarci e creare occasioni di scambio e di crescita.

Una fotografia del mercato e dei consumatori nei Social Media ha dimostrato che il 91% della popolazione internet italiana nella sua giornata tipo utilizza almeno un social network, da un 25% del mattino a un 55% durante la sera: l’utilizzo dei social accompagna gli italiani in tutto l’arco della giornata.
Da qui l’importanza che ad oggi hanno i social media a livello di impatto sociale e culturale.

Tanti i suggerimenti, le informazioni e i dettagli su strumenti e tools utili e gratuiti.

Ecco alcuni suggerimenti utili, tra i tanti:

  • Con Supermetrics è possibile sviluppare approfondite analisi di campagne Social Advertising molto utili;
  • Possiamo sfruttare le potenzialità dei gruppi di Facebook per aumentare engagement sulle pagine;
  • Marco Quadrella ci ha esposto le potenzialità e le opportunità di Facebook Analytics, uno strumento in costante aggiornamento, che attualmente recepisce anche dati dalle chatbot e che permette di tracciare qualsiasi azione dell’utente fornendo ai Social Media Manager dei dati che gli permettono di avere una maggiore consapevolezza dell’impatto delle proprie attività;

Ci siamo confrontati sul Native Advertising, sull’importanza del Content Management e dell’integrazione tra Inbound Marketing e Outbound Marketing.

Abbiamo navigato tra Facebook, Twitter e Instagram, tracciando l’importanza del piano editoriale, dei contenuti e del contesto in cui si realizza l’attività e dell’ascolto, partire dall’ascolto dei bisogni, degli obiettivi e dei desideri del clienti per elaborare una strategia mirata di consulenza e crescita.

Essere degli “angeli custodi” per i nostri clienti…ecco forse questo è stato il concetto da cui partire, un concetto romantico che fa del nostro mestiere ogni giorno…un atto di coraggio!

pluralecom